Menu principale

Chi siamo

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Nanotecnologie si articola in un singolo orientamento all’interno del quale l’allievo può selezionare scelte di completamento che lo specializzano in specifici aspetti dell’Ingegneria delle Nanotecnologie quali Tecnologie e Progettazione, Biotecnologie, Elettronica e Fotonica. Il percorso formativo è rivolto ad allievi in possesso di Laurea di I Livello nelle discipline dell’Ingegneria, o equivalente, prevede l’acquisizione di 120 Crediti Formativi Universitari (CFU) di cui 17 riservati alla Prova Finale ed 1 CFU dedicato a seminari finalizzati a favorire l’inserimento nel mondo del lavoro. Il percorso formativo prevede un corpo comune, costituito da 45 CFU e formato da 7 insegnamenti comuni. Dei rimanenti 57 CFU, 45 CFU corrispondono a ciascuno dei tre blocchi di completamento volti a far acquisire competenze specialistiche nei tre ambiti di specializzazione sopra menzionati, mentre gli ulteriori 12 CFU vengono acquisiti dall’allievo mediante insegnamenti scelti liberamente tra quelli impartiti nell’ambito dell’Ateneo e considerati culturalmente consistenti con il percorso formativo. La verifica di consistenza culturale spetta al Consiglio di Corso di Laurea che si riserva di approvare il Percorso Formativo proposto dall’Allievo tramite analisi dettagliata delle scelte operate dall’allievo eventualmente verificata in base ad un colloquio.

I crediti relativi alla Prova Finale saranno assegnati a seguito di una Presentazione orale, eventualmente coadiuvata da strumenti audio-visivi, e della successiva discussione pubblica di fronte ad una Commissione nominata dal Presidente del Consiglio d'Area Didattica. Per le caratteristiche della Prova Finale si rimanda al paragrafo Caratteristiche della prova finale.

Nell'ambito del percorso di Laurea Magistrale l'attività sperimentale di laboratorio è largamente sviluppata al fine di formare nell'allievo una spiccata sensibilità alle problematiche realizzative e applicative. Nel percorso formativo sono approfonditi gli aspetti riguardanti le tecniche di nanofabricazione e i processi di autoassemblaggio di nanostrutture, l’ingegneria delle superfici, i metodi di modellistica atomistica di nanostrutture e le tecniche di caratterizzazione fino alla scala nanoscopica. Sono inoltre studiati le tecniche e i metodi di analisi e progettazione di nuovi materiali e superfici micro- e nanostrutturati, multifunzionali e intelligenti, per la realizzazione di nano- e micro-dispositivi meccanici, microfluidici, elettrici, elettronici, elettromagnetici, fotonici, o ibridi, e per lo sviluppo di microsistemi a flusso e reagenti per il trasporto, la separazione, la purificazione e l'amplificazione di composti cellulari e subcellulari, di microsonde, di materiali biocompatibili per il recupero e la riabilitazione di tessuti e organi.